“Inbuyer” diventa un progetto nazionale: 2500 incontri b2b in tutta italia con buyer internazionali

Prende il via giovedì 23 da Modena l’iniziativa di Promos Italia che da quest’anno prevede incontri b2b tra aziende italiane e buyer esteri selezionati sul territorio nazionale.

2500 incontri b2b previsti.In arrivo oltre 200 operatori esteri selezionati da tutto il mondo.

Nelle prime 4 edizioni più di 3000 imprese coinvolte, 14430 incontri b2b e numerosi accordi conclusi

Export manifatturiero italiano, 444 miliardi, +3% 
Macchinari, chimica - farmaceutica e moda i prodotti più apprezzati
Prime destinazioni Germania, Francia, USA
Corsa al manifatturiero made in Italy per Paesi Bassi, Svizzera e Austria 

Milano, 21 maggio 2019 - 148 giornate di eventi, 833 buyer provenienti da oltre 50 paesi, 3068 imprese lombarde servite, 14430 incontri b2b, oltre 1000 accordi conclusi: questi i numeri delle prime quattro edizioni del progetto InBuyer, fino alla scorsa edizione dedicato solo a imprese lombarde.

L’iniziativa, che prevede l’accoglienza di operatori economici selezionati con l’obiettivo di favorire il processo di internazionalizzazione delle Pmi creando occasioni di business, quest’anno si estende a livello nazionale. Promos Italia, infatti, in collaborazione con Unioncamere Lombardia, Sistema Camerale Lombardo, Regione Lombardia, le camere di commercio di Genova, Milano Monza Brianza Lodi, Modena, Ravenna, Udine e Banca Popolare di Sondrio organizza un programma di attività che prevede circa 2500 incontri b2b nel corso di 45 appuntamenti in Italia che si stima coinvolgeranno più di 800 imprese.

Grazie a InBuyer, le imprese italiane possono incontrare circa 200 buyer selezionati provenienti da paesi di tutto il mondo, tra questi: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Norvegia, Polonia, Portogallo, Svizzera, Cina, Corea del Sud, Giappone, Indonesia, Israele, Russia, Singapore, Turchia, Canada, Usa, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Marocco.

Al progetto possono aderire imprese dei settori: alimentare, moda, cosmetica, beni strumentali, arredo, costruzioni-edilizia, packaging, energia, turismo e nautica. Il progetto è destinato a piccole e medie imprese di produzione che abbiano potenzialità di interazione con i buyer esteri. Per informazioni le imprese possono contattare Promos Italia.

Per la sua quinta edizione, InBuyer amplia anche il numero di settori a cui si rivolge. Tra questi, il settore del turismo e della nautica (rivestimenti nautici, arredamento, sistemi di sicurezza, strumenti di navigazione, sistemi di ventilazione e refrigerazione,  sistemi elettrici, macchinari ecc.). 

Per quest’ultimo, il 27 e 28 giugno, a Genova, in occasione della Genoa Shipping Week, Promos Italia con WTC Genoa, in collaborazione con la Camera di Commercio di Genova e con l’appoggio di Regione Liguria, Comune di Genova e Università di Genova, organizza l’iniziativa Medseawork. Un’opportunità unica per le imprese italiane dei settori nautico e mestieri del mare, che potranno svolgere incontri di business con buyer di settore selezionati provenienti da Turchia, Emirati Arabi e Paesi dell’Unione Europea. 

“InBuyer è ormai un punto di riferimento per le aziende italiane che hanno l’obiettivo di ampliare il proprio business internazionale - spiega Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia - E’ uno strumento a disposizione delle piccole e medie imprese per valutare la propria propensione all’export o sviluppare ulteriormente il proprio processo di internazionalizzazione, attraverso incontri one to one mirati sul proprio territorio con buyer selezionati e realmente interessati ai loro prodotti. Quest’anno - prosegue Gelli - abbiamo ampliato la gamma di settori a cui è dedicato il progetto includendo anche turismo e nautica, comparti di riferimento per l’economia di molti territori del nostro Paese”.