Esegui ricerca

Milano, Monza Brianza e Lodi: +5,6% l’import – export nel 2018

Milano, Monza Brianza e Lodi: +5,6% l’import – export nel 2018
Pubblicato il
12 marzo 2019

140 miliardi all’anno, 384 milioni al giorno

USA primo partner per export, poi Germania, Francia e Svizzera.  Per import prevalgono Germania e Cina

Superata la soglia dei 140 miliardi nell’anno 2018 per Milano Monza Brianza e Lodi, secondo i dati elaborati dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e da Promos Italia. Una crescita del 5,6% rispetto ai 133 miliardi dello scorso anno, pari a 384 milioni al giorno. In particolare le esportazioni di 57 miliardi sono cresciute rispetto ai 55 miliardi dello scorso anno, +5,3%. Anche l’import di 83 miliardi è aumentato rispetto all’import di 78 miliardi dello scorso anno, +5,8%. 


Prevale Milano con 112 miliardi di scambi, +5,7%  poi Monza e Brianza con 18 miliardi, stabile e poi Lodi con 10 miliardi, +16,7%. Per export Milano vale 44 miliardi di euro circa (+6,4%), Monza Brianza 10 e Lodi 4 miliardi (+18,5%). L’export è guidato dal settore manifatturiero, soprattutto da macchinari (16,6% del totale), moda (13,5%), chimica (12,2%) e farmaceutica (10%). Nell’import computer e apparecchi elettronici (19,1% del totale). L’export di Milano, Monza Brianza e Lodi raggiunge soprattutto l’Unione Europea (25 miliardi su 57). Tra i principali Paesi partner Stati Uniti (quasi 6 miliardi), Germania e Francia (5 miliardi circa), Svizzera (4,5 miliardi). Raggiunge quasi i 3 miliardi anche l’export in Cina. Per import prevalgono Germania (17,4 miliardi) e Cina (9,2 miliardi). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Promos Italia sui nuovi dati Istat per l’anno 2018.

Il quadro nazionale. La Lombardia nel 2018 ha esportato 6,3 miliardi in più rispetto all’anno 2017 (+5,2%). Supera così i 127 miliardi di euro e vale oltre un quarto (27,4%) del totale italiano che è di 463 miliardi. Precede il Veneto e l’Emilia Romagna (13,7% nazionale). L’import lombardo nel 2018 raggiunge quasi i 134 miliardi di euro (+6,7%), circa un terzo del totale italiano (31,6%). 

“I Paesi europei si confermano mercati di riferimento per il business estero delle imprese lombarde – commenta Alessandro Gelli – direttore di Promos Italia - Si consolidano mercati come Stati Uniti e Cina e si mantiene l’interesse verso Giappone e Medio Oriente. Questo trend positivo dell’export rafforza il nostro impegno nei confronti delle imprese affinché possano affrontare con successo il processo di internazionalizzazione - prosegue Gelli – Ciò avviene mettendo a disposizione strumenti in grado di sviluppare la conoscenza dei mercati target, dei partner commerciali e delle procedure corrette per favorire l’ingresso nel mercato”.

Promos Italia Scrl è la nuova struttura nazionale del sistema camerale a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese. La società è composta da Unioncamere, Unioncamere Lombardia e dalle Camere di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Genova, Modena, Ravenna e Udine ed è la fusione delle aziende speciali per l’internazionalizzazione delle Camere di commercio sopra citate, che contano complessivamente un bacino di quasi un milione e mezzo di imprese.
 

Promos Italia è partecipata dalle Camere di Commercio di Bergamo, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Genova, Milano Monza Brianza Lodi, Modena,
Perugia, Pisa, Ravenna, Salerno, Pordenone-Udine e da Unioncamere, Unioncamere Emilia-Romagna, Unioncamere Lombardia.

Camera di Commercio Bergamo
Camera di Commercio Caserta
Camera di Commercio Catanzaro
Camera di Commercio Cosenza
Camera di Commercio Genova
Camera di Commercio Milano MonzaBrianza Lodi
Camera di Commercio Modena
Camera di Commercio Perugia
Camera di Commercio Pisa
Camera di Commercio Ravenna
Camera di Commercio Salerno
Camera di Commercio Udine
Unioncamere
Unioncamere Emilia Romagna
Unioncamere Lombardia