Milano Monza Brianza Lodi: gli scambi nei primi nove mesi del 2019

106 miliardi di commercio estero, +2%: 2 miliardi in più rispetto al 2018. Si esportano macchinari, moda e chimica e si importano computer ed elettronica USA e Svizzera primi partner per l’export di Milano, Spagna e Francia per Lodi Germania per Monza Brianza.Per import prevalgono Germania per Milano e Monza e Cina per Lodi.

Raggiunge quasi i 106 miliardi in nove mesi l’interscambio commerciale con l’estero di Milano Monza Brianza e Lodi, secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Promos Italia, la struttura del sistema camerale a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese, sugli ultimi dati Istat. La crescita complessiva è del 2%, due miliardi in più rispetto ai 103,6 dello stesso periodo del 2018, pari a 385 milioni al giorno. In particolare le esportazioni superano i 43 miliardi e le importazioni i 62 miliardi. Il trend è positivo grazie soprattutto a Milano che cresce complessivamente del 3,1%: +4,8% l’export che è di 34 miliardi e +1,9% l’import (52 miliardi). Monza e Brianza raggiunge quasi i 13 miliardi (7 miliardi di export e 5,9 di import) e Lodi i 7,2 miliardi (2,5 miliardi di export, in crescita del 3,4% e 4,7 miliardi di import). 
L’export è guidato dal settore manifatturiero, soprattutto da macchinari (16% del totale), moda (13,9%), chimica (12,4%) e farmaceutica (12%). Nell’import computer e apparecchi elettronici (17,4% del totale). L’interscambio di Milano, Monza Brianza e Lodi raggiunge soprattutto l’Unione Europea. Per Milano i principali Paesi partner per l’export sono però Stati Uniti (4,2 miliardi) e Svizzera (2,9 miliardi) mentre nell’import prevale la Germania con 10,8 miliardi. Lodi esporta soprattutto in Spagna (881 milioni) e Francia (407 milioni) e importa dalla Cina (1,4 miliardi). Per Monza Brianza il principale partner commerciale è la Germania sia per l’import che per l’export (1,1 miliardi).

Nei primi nove mesi del 2019 l’export delle province di Milano, Monza Brianza e Lodi si è confermato su ottimi livelli - spiega Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia - Le esportazioni hanno raggiunto quota 43 miliardi, crescendo di quasi il 3% rispetto allo stesso periodo del 2018. Macchinari, moda, chimica e farmaceutica i settori più performanti, mentre la rotta principale delle esportazioni continua ad essere verso i paesi dell’Unione Europea”.

Il quadro nazionale del commercio estero. La Lombardia nei primi nove mesi del 2019 ha superato i 194 miliardi di interscambio, stabile rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (94 miliardi di esportazioni e circa 100 miliardi di importazioni). Vale il 29% del totale italiano che è di 670 miliardi circa (+1,6%). La Lombardia è prima seguita da Veneto (84,5 miliardi), Emilia Romagna (77 miliardi) e Piemonte (59,6 miliardi). In forte crescita la Toscana con 52 miliardi, +13,9%.