Esegui ricerca

Valli Arredobagno, in Nigeria con design e qualità

"I nostri sono prodotti di fascia alta e in Nigeria abbiamo trovato una buona domanda, sia nel contract che nel retail. È un mercato sicuramente molto interessante, ma avere un ottimo prodotto può non bastare. Bisogna essere flessibili e personalizzare l'offerta". La testimonianza della brianzola Valli Arredobagno, che ha sondato il mercato della Nigeria con Promos.

Valli Arredobagno, in Nigeria con design e qualità

Come avete approcciato il mercato nigeriano? Con quali obiettivi?

“La Nigeria per noi è un mercato nuovo. In questi anni abbiamo puntato molto sull'internazionalizzazione per allargare la nostra presenza all'estero al di fuori dei tradizionali mercati. Volevamo prendere contatto con il mercato nigeriano, farci conoscere per allacciare nuove relazioni d'affari. E così abbamo richiesto a Promos l'organizzazione di incontri d'affari.” 

Con quali operatori siete entrati in contatto?

“Il lavoro di ricerca e selezione delle controparti svolto da Promos è stato importante. In Nigeria abbiamo avuto modo di incontrare progettisti, studi di architettura, contractor, ma anche responsabili di showroom e di punti vendita. Abbiamo trovato interlocutori competenti e con un livello di preparazione che ci ha sorpreso favorevolmente”.

Come vi posizionate sul mercato?

“Gli operatori locali riconoscono e apprezzano il design e la qualità dei prodotti italiani. Sanno che i nostri prodotti si posizionano nella fascia più alta del mercato. Però non si può pensare di conquistare grandi progetti contract affidandosi solo alla qualità. È un discorso che vale anche per commesse di dimensioni più contenute. Bisogna essere flessibili per rispondere alle richieste del cliente e disposti a trattare anche sul prezzo, che può essere un elemento critico considerando che la concorrenza, anche in Nigeria, non manca”. 

Chi sono i vostri competitor?

“Ci sono altre aziende italiane, e poi c’è la concorrenza tedesca. I produttori tedeschi sono ben inseriti sul mercato nigeriano, e sul prezzo riescono ad essere molto competitivi. Anche le aziende cinesi sono presenti, ma su una fascia di prodotto medio-bassa”. 

Quali sono i segmenti del mercato più interessanti?

“Sia a livello contract che a livello retail abbiamo trovato una buona domanda. Il settore dell’edilizia in Nigeria è in piena espansione, e fa da traino anche per la domanda di prodotti d'arredo. Nelle grandi città, e in particolare a Lagos, sono in costruzione interi nuovi quartieri. Una nicchia per noi molto interessante è quella legata alle forniture per le lussuose ville dei ricchi. Si tratta di piccoli progetti su misura, con forniture ad hoc, dove c’è spazio per i prodotti premium come i nostri”.

Nella gestione dei rapporti d’affari che difficoltà avete incontrato?

“Non abbiamo incontrato particolari problemi. Come dicevamo prima, gli operatori locali sono competenti e preparati. Semmai bisogna prestare particolare attenzione alla gestione finanziaria. È necessario valutare la solidità delle controparti, specialmente in un momento come questo in cui il prezzo del petrolio, che è la principale fonte di entrate in Nigeria, è a livelli molto bassi”.

Come valutate in prospettiva le potenzialità del mercato?

“Ci sono spazi per crescere. È un mercato che ha grandi potenzialità, che sta vivendo in questo momento delle difficoltà legate alla caduta del prezzo del petrolio. Ma proprio per questo riteniamo che esserci ora, iniziare a conoscere il mercato e farsi conoscere sia una scelta giusta. È utile porre ora le basi per essere pronti e sfruttare tutte le opportunità che si presenteranno nel momento in cui il mercato tornerà a crescere rapidamente”.

Un messaggio per concludere?

“La Nigeria non è un mercato mordi e fuggi, non si può pensare di ottenere dei risultati immediati. Bisogna lavorare in un’ottica di medio-lungo periodo. È fondamentale selezionare bene le controparti e nelle fasi iniziali è indispensabile presidiare da vicino il mercato per comprendere il contesto in cui si va ad operare”.

Promos Italia è partecipata dalle Camere di Commercio di Bergamo, Catanzaro, Genova, Milano Monza Brianza Lodi, Modena,
Perugia, Pisa, Ravenna, Salerno, Pordenone-Udine e da Unioncamere,  Unioncamere Emilia-Romagna, Unioncamere Lombardia.

Camera di Commercio Bergamo
Camera di Commercio Catanzaro
Camera di Commercio Genova
Camera di Commercio Milano MonzaBrianza Lodi
Camera di Commercio Modena
Camera di Commercio Ravenna
Camera di Commercio Perugia
Camera di Commercio Pisa
Camera di Commercio Salerno
Camera di Commercio Udine
Unioncamere
Unioncamere Emilia Romagna
Unioncamere Lombardia

Promos Italia è membro di Enterprise Europe Network - Simpler